Abbiamo molta stima di Stefano Cerveni, una stella Michelin, un cuoco da sempre impegnato a far funzionare un numero crescente di progetti. Gli orizzonti del cuoco franciacortino sono sempre più milanesi, con la moltiplicazione del marchio Gud, cucina di qualità easy e d’asporto che puntella 5 insegne in città.

E poi c’è da oltre un lustro la Terrazza Triennale, al piano alto del noto museo milanese, un affaccio magnifico su Parco Sempione e le sculture di De Chirico del giardino sottostante. L’Osteria con vista ha una cucina seria, niente di imperdibilmente creativo, ma piatti della tradizione italiana fatti con rigore, sapore e qualche piccolo twist personale: le Linguine grezze Cavalier Cocco con cacio&pepe e tartare di gambero sono un atto pornograficamente delizioso, con tutta quella cremosità e grassezza di terra e mare.

La carne ha una voce in capitolo importante quando guarda al Piemonte (Battuta di fassona piemontese, polvere d’arancia, spuma di burrata pugliese e caviale) ma pure alla nostra città (una Costoletta, con la “esse”, di vitello alla Milanese molto tradizionale). Lo staff è molto cortese. I coperti si macinano anche così (e qui se ne macinano tanti, prenotare).

Leggi l'articolo completo: clicca qui >>>